Rocco's Colouring Page

sabato 4 agosto 2018

Baustelle

Trascorrere metà mese tra nuvole di polvere, colpi di martello, il vicino urlante e inca_ _ ato, scarponi sporchi di cemento... mare mare mare voglio annegare, portami lontano a naufragare, via via via da queste sponde, portami lontano sulle onde
E invece no, sono rimasta a Milano, ad assistere al funerale della nostra vasca sostituita da un fighissimo box doccia, tra intoppi, rallentamenti e tutto il repertorio che chiunque abbia mai messo mano a una casa (e a un bagno!) conosce perfettamente
Pensare di distrarmi con lo scrap? Giammai! Se avessi aggiunto il mio disordine al mega caos dei giorni scorsi credo proprio che Gian mi avrebbe buttato fuori casa o si sarebbe buttato lui fuori dal cantiere!!!
L’unica cosa che sono riuscita a concludere in quest’ultima settimana, tra la casa da pulire per bene e sistemare, le valigie da preparare (ebbene sì, un po’ di vacanza ce la meritiamo!) e le temperature torride crematorie è stato il mini dei quattro giorni trascorsi a Londra con i nipoti prima di piombare nel caos baustelle, appunto!


Il segnalibro con il Big Ben (in restauro per cui non abbiamo potuto immortalarlo), acquistato nel negozio Moleskine di via Dante qui a Milano, è opera di un artista eccezzziunale, Carlo Stanga

I colori della Union Jack e il dorsino di lino da un mio vecchio pantalone

Proprio mini questo album non è (misura 22 x 16 cm), mi piaceva però l’idea di inserire anche foto grandi e poi avevo bisogno di una struttura forte per reggere ben 45 foto!

Vi avviso: seguono tante immagini, ho immortalato tutte le pagine dell'album


La cascata con ben 10 foto mi ha dato tanta soddisfazione. Essendo però una struttura piuttosto pesante, sarebbe stato meglio attaccarla alla copertina: mi serva di lezione per il prossimo mini!







Eccoci alla Torre di Londra


Doppia pagina per la foto grande alla fermata Covent Garden

The view from the Shard: uno spettacolo mozzafiato, tutta la città sotto di noi




Era la prima volta che Caterina e Francesco visitavano Londra, abbiamo mostrato loro tutto quello che si poteva, da Trafalgar a Buckingham, dal Covent Garden al Borrough Market, sperando che l'assaggio di tali meraviglie li ingolosisca e li spinga a ritornare tante e tante volte


Profili reali


Anche il giro in black cab!

Un giorno intero è stato dedicato alla visita agli Studios di Harry Potter: magico tour, un'esperienza fantastica! Io e Caterina siamo appassionate del maghetto, di Hogwarts, di bacchette e ippogrifi: occhi spalancati e bocche aperte, eravamo al settimo cielo!

Nella bustina di vellum, Francesco e la sua burrobirra!

Tasca per inserire due foto grandi.

"Say HELLO to Buckbeak"

Sul magico ponte di Hogwarts

Davanti all'ufficio di Dumbledore 

Un piccolo album a fisarmonica per le foto della sala grande

"UP!" e la scopa è finita nella mano di Caterina

Contro il muro del binario 9 3/4 e poi via sull'Hogwarts Express! 

Tasca per contenere altre due foto grandi

Per believe in magic ho usato le fustelline natalizie di Tim Holtz. La parola believe c'è già, per le altre due mi son dovuta arrangiare: in è ritagliata da "greetings", per magic ho fatto un collage incollando vicine le cinque letterine prese da parole differenti... un tantino lungo come procedimento!!
Ecco, la carrellata di foto è finita. Ce l'avete fatta ad arrivare fino in fondo? WOW, grazie!

Sono molto contenta di questo lavoro, di sicuro è stato un mini impegnativo, ma averlo tra le mani e sfogliarlo non ha prezzo. Ora aspetto di vedere la faccia di Caterina quando lunedì la raggiungeremo al mare e glielo consegneremo.
Intanto partecipo alla Dream inspiration #8.18 sul blog Scrap Dreams, "Anything goes" è la canzone del mese.


Vi ringrazio per la pazienza, vi auguro un sereno agosto di riposo e tranquillità e se il caldo non mi scioglie ci sentiamo presto!


venerdì 29 giugno 2018

Pioggia di cuori

Pagina tenera, colori confetto polverosi, cuori e pois per incorniciare due foto di Caterina nell’estate 2015


A ispirarmi è stato lo sketch di Stick It Down, ma invece degli esagoni ho messo tanti cuori (ma quante fustelle ho?!), cuori anche con uno stencil di Tim Holtz ed embossing paste.


Qualche stratificazione con carte in tinta e vellum, uno strappo laterale (ricordo del bellissimo LO di Marinella Monte al Nazionale di quest'anno), titolo e journaling molto easy.


Ce l'ho fatta proprio per un pelo, la sfida su Stick It Down scade tra poche ore e sabato è anche il termine ultimo per postare il secondo layout per il gioco CLU-ASI, posso ritenermi soddisfatta!

Buon fine settimana,  arrivederci a luglio!


martedì 26 giugno 2018

Japanese inspiration

Ce ne metto di tempo io a realizzare un progetto! Ci sono voluti tre anni per scrappare queste due foto: Caterina all’Expo, padiglione giapponese, 5 settembre 2015!!!


Me la ricordo questa bimba di 7 anni, gli occhi brillanti, la pazienza nel fare una lunghissima coda, la timidezza e l’entusiasmo di conoscere un po’ più da vicino il mondo del suo gatto blu Doraemon, in braccio a farle da guida tra doraiaki e samurai


Ho disegnato un cerchio per richiamare il sole della bandiera del Giappone e l’ho colorato con il Distress oxide Fired brick strofinato su un pezzetto di acetato e spruzzato d’acqua. Poi ho aggiunto anche il Distress stain Candied Apple per rendere il colore più acceso, meno mattone


Il rosso è diventato il filo conduttore di tutto il layout, strano per me che non mi sento troppo a mio agio con il colore del fuoco. 
Per questa pagina, ecco inaugurato il nuovo set timbri e fustelle Paper Crane  (i ventagli, le lampade e i fiori) e alcuni degli sticker delle carte abbinate
Ci sono anche paillettes argento e piccole foglie color argento e in vellum.



Ho seguito lo sketch #150 di un blog che ha riaperto i battenti dopo un paio d’anni di pausa, finalmente sono tornate le ispirazioni di Sketchabilities e questa è la loro prima proposta creativa


Con questa pagina, inoltre, inizio la mia partecipazione al gioco CLU-ASI, partito ormai da settimane ma - ahimè - non sono riuscita a giocare prima. Ho scelto io di essere nella cucina dei layout, questo è il primo, spero di non lasciar passare troppo tempo e pubblicare presto l'altro ;))

Per ora è tutto, vi auguro buona serata, alla prossima!

domenica 17 giugno 2018

Then the kite can really fly

Buongiorno a tutti, ben trovati!
Avevo in giro questi due aquiloni realizzati qualche tempo fa per un altro progetto e mi è venuto in mente  di usarli per una pagina del mio Art Journal.


Complice la sfida su A Vintage Journey “Stencil it”, ho disegnato e ritagliato un po’ di nuvole, le ho posate sullo sfondo e via con gli spray azzurri: primo layer con le nuvole stencil fatto!
Poi ho continuato: stencil di Tim Holtz in cielo come stormi di uccelli e stencil Paper Artsy per i fiori in basso usando la Nuvo mousse e la pasta trasparente della Ranger. Ho poi evidenziato i fiori con i distress crayon nei toni neutri.


Ho aggiunto qualche timbrata, piccoli cerchi con le farfalle e una frase su carta kraft incollata con del biadesivo spessorato.


Questo è tutto, forse c'è troppa roba, potevo allargarmi su due pagine, ma... è andata così e comunque sono contenta di aver ricominciato a pasticciare sul mio journal.
Partecipo anche alla sfida di questa settimana su Simon Monday Challenge Blog, “Anything but a card” è il tema.

Ottime cose, buona domenica sera, a presto!

venerdì 25 maggio 2018

SID Guest Designer

Eccomi qua, oggi nella veste di ospite felice e onorata di Stick It Down, un blog di proposte stimolanti e varie (layout, layout doppi, card) che seguo da tantissimo tempo😁
Con questa card ho vinto la sfida di marzo e quindi vi presento la mia versione dello sketch del mese in corso


Ho subito pensato di realizzare lo sfondo con un embossing folder: ho passato in rassegna tutti quelli che ho e la scelta è caduta sulle nuvole. All’inizio pensavo a un uccellino o a una farfalla come punto focale, poi ... un aquilone! Tanto bianco e tocchi di azzurro, le due nuvole colorate con i Distress oxide, un sentiment di Tim Holtz, semplice e positivo.

Mentre preparavo la card, mi è venuta un’altra ispirazione e le sono andata dietro, sicchè ne ho realizzato una seconda. Eccola

Sfondo con i Distress oxide verdi, foglie Florilèges Design, un bottone che arriva dalla scatola “questo non lo butto, può sempre servire”, stesso sentiment.



Non so dire quale delle due mi piaccia di più, sono contenta però di essere stata doppiamente ispirata da questo sketch realizzando due lavori tanto diversi.

Ringrazio Ashley e tutte le creative del DT che ogni mese mi ispirano con le loro meraviglie. 
Buona giornata, alla prossima!


lunedì 14 maggio 2018

SEA you soon

Un semplice gioco di parole sea/see accompagna questa piccola card


Il timbro della donnina in costume era l’omaggio di una rivista acquistata nei miei primi anni di scrap, colorato con le matite e ritagliato con le forbicine. 
La base è una Cabinet card di Tim Holtz. Essendo nera, ho dato prima una mano di gesso, poi ho aggiunto due paint sull’azzurro e un po’ di walnut stain sui bordi. In alto a sinistra e in basso a destra, stencil “Flourish” con pasta glossy trasparente.
Per l’ovale centrale ho ripescato la tecnica imparata nel 2016 per le 12 tag di Tim Holtz e che prevede l’utilizzo del Distress Paper Mosaic Kit, acquistato proprio per realizzare la tag di aprile e poi messo via a riposare per ben due anni. Ho usato prima la pasta grout leggermente colorata, una volta asciutta, ho ritagliato il cartoncino con la fustella Mixed Media #2. I vari pezzettini sono stati quindi incollati sullo sfondo con l’apposita colla (l'idea era quella di simulare il movimento delle onde) e poi “lucidati” con il Distress Paper Mosaic Glaze. Avrei voluto si vedesse di più il contrasto tra lo sfondo e il mosaico, l'uno opaco, l'altro brillante, forse avrei dovuto scurire maggiormente uno dei due, ma alla fine questo tono su tono non mi dispiace.


A completare il tutto un'ancora arrugginita, una stella marina in metallo e delle microsfere, una follia per me incollarle, s'infilano dappertutto, rotolano ovunque, ma poi l'effetto finale... bello!
Partecipo alla sfida su Frilly and Funkie, il tema è "Surf's Up!".

Grazie per essere passati, buona settimana a tutti!



domenica 22 aprile 2018

Simon Says: "Lets Doodle"

Ecco la mia pagina dedicata al quarto mese dell’anno


Distress oxide dai colori caramellosi, un po’ di handwriting e doodles: non è che mi riescano proprio bene, ma rilassano, scacciano i pensieri, sarà il movimento ripetitivo o forse la semplicità del piccoli segni, chissà...
Ho usato una penna nera sottilissima acquistata in cartoleria, nessuno strumento tecnico, non pensavo venisse nulla di buono, invece son contenta del risultato. Certo la scritta Aprile 2018 doveva essere in Cancelleresca, non in "sbavatoresca", ma sugli Oxide l'inchiostro della penna tronca ha reagito espandendosi... mistero!

Partecipo su Simon Monday Challenge Blog alla sfida che scade domani "Let's doodle"


Ho racchiuso il mio giardino di aprile in un riquadro di piccole foglie, qualche paillettes e piccolissime dragonfly argentate, linee curve e tanti tratteggi (mi piacciono un sacco!!).

Per oggi è tutto, buona domenica e ottima settimana di Liberazione!