Rocco's Colouring Page

domenica 17 marzo 2019

Mini con Roberta

La Roberta in questione è Roberta Rosi, una bravissima creativa raffinata ed elegante e il mini è quello realizzato a febbraio presso la cartoleria Impronta Digitale di Levico Terme. Contrariamente alle mie pessime abitudini, ho completato l’album a fine corso, mancavano solo le foto che ora ho sviluppato e sistemato


La copertina è in feltro con un’imbottitura leggera di... gomma piuma? ovatta? Boh!!

Certo sarebbero state più indicate immagini con neve, baite, paesaggi montani ma non ne avevo. Quest’anno subito dopo Natale abbiamo trascorso qualche giorno a Londra, sicchè ho usato foto della vacanza inglese, comunque invernali e natalizie. E visto che tecnicamente siamo ancora in inverno sono in tempo prima che arrivi fata primavera e inizi la produzione di fiori e farfalle.



Ho voluto fare un post per ricordarmi di questo mini: mi è piaciuto realizzarlo e mi piace come è venuto, fedele all’originale eppure con piccole modifiche che lo rendono più mio e personale. Imbarazzanti le mie cuciture zig zag: ce n'è su tutte le pagine, ovviamente storte, la teacher si è sadicamente sbizarrita con la macchina per cucire, ma... vuoi mettere la soddisfazione??!!

Qui ci siamo io e Claudia, Capodanno insieme a casa sua a Londra con suo marito e i suoi ragazzi, non ci vedevamo da 25 anni, un’emozione e una gioia uniche❤️


Londra sotto le feste è scintillante, luminosa, frenetica, magica, peccato non essere riusciti a vedere a teatro Harry Potter, ma ci rifaremo. Intanto la capatina a Abbey Road con l’attraversamento delle mitiche beatlesiane strisce pedonali è stata molto divertente, così come la passeggiata per Brick Lane, i fuochi d’artificio di Capodanno, Fortnum&Mason con le sue vetrine incantate e i banchi del tè...



Chiudo qui, le pagine dell'album sono decisamente di più, ne pubblico solo alcune per non tediarvi. Comunque questo mini resterà a noi, per cui quando me ne venisse voglia potrò sfogliarlo dal vivo. 

Un caro saluto quasi primaverile a tutti, see you soon!


giovedì 28 febbraio 2019

12 Tags of 2019 #tha_feb

Buon pomeriggio! Incredibilmente ancora qui a distanza di pochi giorni perchè non potevo lasciare che febbraio ci salutasse senza la mia tag del mese per il gruppo fb Tim Holtz Addicts.



Questa volta bisognava rifarsi a una tecnica chiamata paint resist. Io ho utilizzato il paint picket fence sul timbro del set Halftone&Rings di Stampers Anonymous e poi ho colorato con i Distress Festive berries, Worn lipstick e Scattered straw. Il paint ha resistito e lascia intravedere gli anelli del timbro: tecnica stupefacente!


A fine febbraio e con le temperature così alte, gioco forza la card è diventata un inno alla primavera, anche quella che ognuno dovrebbe proteggere e coltivare dentro di sè, perciò il sentiment mi è sembrato particolarmente indicato.
Ho colorato - udite udite - con i Giotto Supermina il fiorellone sempre di Tim e visto che era troppo tono su tono con lo sfondo, l'ho staccato con uno Stitched oval, fustella preziosissima di... indovinate?🙃 Anche il foglio marrone scuro da cui ho ricavato la base, l’ovale e il banner con la scritta è Idea-ology di Tim Holtz, Collage mini stash, acquistato un bel po’ di tempo fa.
Delle mezze perle ai quattro angoli e un cartone di recupero come base: voilà, card finita!

Per oggi è tutto, vi auguro buon Carnevale e felice mese di marzo!

lunedì 25 febbraio 2019

#12MMITags, February

È particolare la mood board di febbraio di MixedMedi@Italia 12 Tags: tutta black and white con un guizzo rosso, difficile ma allo stesso tempo aperta a diverse interpretazioni


Ecco la mia

Anche le cuciture: storte, ingarbugliate, inguardabili, ma chi di noi non ha una toppa sul cuore? L'idea voleva essere quella anche se la macchina per cucire e io non siamo ancora diventate amiche!
Sono partita dallo sfondo: stencil + spray resist di Tim Holtz, quindi Distress oxide sui toni del grigio e nero. Lo spray ha fatto bene il suo lavoro, ha “resistito” alla grande agli oxide. Siccome non l’avevo mai usato (pur avendolo comprato appena uscito, più o meno un anno fa), non sapevo cosa aspettarmi, invece ha creato una luce opaca che mi piace assai. 

Mi serviva un nero lucido e coprente e con lo stencil Flourish di Tim Holtz ho usato il black gesso di Dina Wakley.
Le microperle hanno un effetto meraviglioso, ma... chi mi insegna a incollarle senza dover buttar via mezzo vasetto???
As usual the final work is completely different from what I imagined... a bit of magic



Partecipo anche alla sfida sulla pagina fb di More than Words: questo mese la parola da usare per il Mini Challenge è LUCK

Buona settimana... che la forza sia con noi!

giovedì 7 febbraio 2019

Winter Blues

Frilly and Funkie è un magnifico blog animato da un gruppo di creative straordinarie e io quando posso (in termini di tempo) e riesco (se il risultato mi soddisfa), partecipo alle loro sfide. Questa è una di quelle volte: Winter Blues il tema e subito mi sono figurata la mia Journal page. Eccola!

Frilly and Funkie is a beautiful blog with an extraordinary creative pool of  Ladies. When I can (if I have time and if the final work is not too bad) I enter their challenges. This time is one of the right moment: Winter Blues is the theme and I immediately imagined my Journal page. Here you are


Ho ritagliato tanti esagoni da sfondi diversi: Distress oxide, ink, stain, Alcohol ink... tutti sui toni del blu e li ho incollati sulla pagina acquerellata di... indovinate? Blu naturalmente, cos’altro??? Poi lo stencil con esagoni di Tim Holtz con Ranger texture paste translucent e Distress ink.

With a thin die I prepared several hexagon from different backgrounds: Distress oxide, ink, stain, Alcohol ink... all in shades of blue and I stuck them on the page that I have already watercoloured in... guess? Blue, of course, what else??? Then, I used Tim Holtz hexagon stencil with Ranger translucent texture paste and Distress ink.



Una meravigliosa Paper doll con un fiore in mano all’interno di due cornici completa la pagina e ci ricorda di vivere ogni giorno, di dare vita a ogni giorno.

A beautiful Paper doll with a flower in her hands in two frames completes the page and remember us to live everyday, to fill every day of life.



In realtà io non soffro di malinconia invernale, piuttosto sento il Monday Blues o anche il September Blues :)) L'inverno - e anche gennaio dai, pur con tutta la pesantezza del post Natale - mi piace, mi rilassa, mi sento più autunno/inverno io che primavera/estate!

Honestly, I don't feel the Winter melancholy, instead I feel Monday Blues or September Blues :))
I like winter and January too, also with the gloom after Christmas time. Winter relaxes me, my personality is like a fall/winter dress not a spring/summer one!


Buona serata e buon week end, alla prossima!
Enjoy your week end, see you soon!

sabato 26 gennaio 2019

#12MMITags - The Winter's Tale

Certo che ce ne vuole di faccia tosta per scomodare il Bardo sulle proprie elucubrazioni creative, ma al cuore non si comanda e d’emblée riaffiorano vecchi ricordi di quando leggevo roba seria e Will era tra i miei autori imprescindibili (lo è tuttora, ma sono diventata più volubile).
Dunque, questo è l'antefatto: da questo mese, sulla pagina Facebook Mixed Media Italia, viene proposta alle iscritte un'ispirazione per realizzare una tag. Si inizia con questa mood board


Bellissima, vero? Inutile dire che la sottoscritta, orfana da tre anni delle tag di Mr Holtz e fan delle ragazze che gestiscono la pagina (Simona la conosco di pirsona pirsonalmente!!!) ci si è tuffata senza pensarci e questo è il risultato

Ero partita molto motivata, avrei voluto usare più roba, più cartone, più colore, più tutto, ma strada facendo ogni cosa si è stemperata in un mood soffice, ovattato, very quiet e il mio inverno è venuto fuori così, boscoso e solitario, come una passeggiata nella neve con i pensieri che turbinano insieme ai fiocchi. Oltre al Bardo, ho scomodato l'altro genio della letteratura mondiale: Goethe (la bellissima frase sulla speranza della vita che tornerà a fiorire è sua). Dovrò inventarmi qualcosa per l’amato Dante, non vorrei mai che nel paradiso dei geni si sentisse trascurato!


In un primo momento ho stampato la frase direttamente sul foglio Yupo paper colorato con gli Alcohol ink. Peccato non aver pensato al fatto che il foglio è lucido, sicché l'inchiostro, appena l’ho sfiorato, si è quasi liquefatto sull'azzurro alcolico. Alla fine ho risolto stampando su carta velina e poi incollando sulla Yupo. Alcolici anche i mini fiocchi azzurri e il charm snowflake colorato con Alcohol ink Pool e Aqua. Partecipo, vista la presenza alcolica, su Simon Monday Challenge Blog, “Alcohol, Drinks or Inks” è il tema.

Gli alberi appartengono alla fustella natalizia di Tim Holtz, quella con l’alce, bellissima, me ne sono innamorata subito e come sempre mi accade è così forte la passione che poi finisco per non usarla😕
Ho tagliato l’albero sei volte nel cartoncino di una scatola di biscotti e tre volte nel cartone ondulato bianco all’interno di un altro pacco di biscotti, ho incollato gli alberi tre a tre uno sull’altro (la fustellata bianca è quella superiore) e li ho sporcati un po’ con Distress walnut stain e pasta effetto neve.

Tutto qui, very simple, mi sono concessa una nevicata di Distress glitter clear rock candy sulla pasta neve e l’effetto è di mio altissimo gradimento, sbrilluccicoso, fatato, polveroso.


Ecco i primi due passaggi della tag: 1. timbro Stampers Anonymous (set Great outdoors) con Archival Ink Potting soil e Distress vintage photo 2. carta velina bianca incollata dopo averla stropicciata un po' quindi stencil con Ranger texture paste opaque.



Grazie per avermi letto, ci rivediamo presto sempre su questi schermi, buon week end!