Rocco's Colouring Page

sabato 27 aprile 2019

Steampunk Genius - #MMITags Aprile

1519-2019: si celebra il grande genio toscano del Rinascimento e Milano è un crogiuolo di iniziative, mostre, eventi... 
Il giorno di pasquetta la mostra Leonardo & Warhol. The Genius Experience tra proiezioni, luci, effetti sonori nella bellissima cripta di San Sepolcro in pieno centro città mi ha ispirato la tag di oggi, cioè mi ha permesso di capire in che direzione muovermi con la mood board di aprile proposta dalle creative di MixedMedi@Italia
A 500 anni dalla sua scomparsa, la capacità visionaria di Leonardo, la sua idea del futuro, le straordinarie previsioni scientifiche, tecnologiche, meccaniche lasciano sbalorditi, ammirati, increduli. Ho pensato: chi è più steampunk di lui? Se il termine in senso lato ha a che fare con l'ammirazione per il nuovo, l'inesplorato, il moderno beh... se pure con uno scarto di qualche secolo Leonardo è anche qui un apripista e io con una certa incoscienza l'ho reso protagonista del mio progetto



Questa è la mood board ispiratrice by MixedMedi@Italia


Sono partita da un foglio bronzo kraft-core Metallic Collection di Tim Holtz che ho embossato con un folder Sizzix e poi ho tagliato con la fustella Tim Holtz Alterations Tag Collection e colorato con il Distress Paint Black soot e Vintage photo e con verdigris Vintaj patina della Ranger. Questo è lo sfondo


Gli occhialini mi hanno dato del filo da torcere: ho fustellato due minuscoli cerchiolini, a loro volta forati (che impresa!) per creare la montatura, colorati e uniti con un minuscolo pezzetto di fil di.ferro. In realtà pensavo di avere degli occhialini nella scorta di cianfrusaglie di metallo e avevo in mente di utilizzare quelli, ma... non andavano bene! Potevo dunque lasciar perdere? Giammai! L'idea degli occhiali si era impadronita di me, mi si è presentato davanti il viso meraviglioso di Sean Connery nel Nome della rosa, dei suoi "occhi magici" mentre cercava la verità nello Scriptorium dell'abbazia e ho dovuto cedere alla tentazione creativa.


Il cerchio, forma perfetta: questa tag ne è piena, a partire dallo sfondo, continuando fino alle ruote, agli occhiali e al numero 8 (in alto) formato anch'esso da due cerchi vicini e che messo in orizzontale è il simbolo dell'infinito. Per queste tante ragioni partecipo
- SanDee & amelie's Steampunk Challenges Blog April Anything Goes - Steampunk/Industrial


“Quando camminerete sulla terra dopo aver volato, guarderete il cielo perché là siete stati e là vorrete tornare.”
Leonardo da Vinci

 “Once you have flown, your eyes will ever gaze skyward. For once you have been there... there you will go again.”
Leonardo da Vinci

Con gli occhi e il cuore al cielo, buona serata e buon week end!

sabato 6 aprile 2019

Love yourself - #12MMITags Marzo

Siamo in aprile, lo so, ma per la tag del mese c’è tempo fino al 10 del mese successivo e quindi eccomi pronta a mostrarvi la mia interpretazione di marzo nata da questa mood board


Tutta confettosa, anni Cinquanta, a metà tra Sandra Dee e DorisDay ma... visto il teschio? Rosa pure lui, certo però rende l’ispirazione non scontata, come dire... più ispirevole, ecco 😜 Toste le  fantastiche creative del gruppo Facebook MixedMedi@Italia, sempre intriganti i loro suggerimenti d’arte!
Ed eccola la mia tag
Pioggia e cielo coperto da due giorni quindi foto non
proprio ben fatta, questa è la meno peggio... sorry! 

Nulla di inquietante qui, ho colto l’aspetto dolce della mood board, il rosa candy e il tiffany che mi piacciono molto insieme. La bimba, una Paper doll di Tim Holtz, mi ricorda mia sorella: da piccola aveva sempre uno sguardo impaurito, insicuro, sembrava facesse di tutto per rendersi invisibile (per fortuna da adulta le cose sono migliorate), perciò “Love yourself” come suggerimento per chi fa fatica a considerarsi all’altezza💛

Ho leggermente colorato il vestitino in rosa con il Distress marker Spun sugar e con il Picked raspberry il fiocco in testa perché volevo fosse più acceso.

Ecco lo sfondo della tag prima di inserire la bimba


Ci sono washi tape che “resistono” ai Distress, una pasta ruvida con uno stencil, gocce di colore e due pezzetti di una chipboard a piccoli cerchi irregolari che ho colorato con i cari Distress spray stain che non usavo da un secolo. Ho incollato la bimba come fosse seduta su una panchina e... finito, tag pronta!

Vi auguro sereno week end, a presto!


domenica 31 marzo 2019

Let the memory live again - #tha_mar

Marzo è il mese in cui mio papà ci ha lasciato, proprio l'ultimo giorno, proprio nell'ultimo scampolo di ore, a voler marchiare per sempre un mese che fino a quel momento per me significava solo primavera, rinascita, risveglio.
La tag di marzo perciò è tutta dedicata a lui, una tag piena di colori chiari, di luce, di vita perchè lo immagino così il posto in cui si trova ora, colorato e luminoso, con tanto tanto Sole.




Per questa tag ho rivisto la tecnica illustrata  da Tim Holtz qui e richiesta questo mese dal gruppo facebook Tim Holtz Addicts: i Distress Crayon sono i protagonisti sia nello sfondo sia sulle farfalle. Prima di stenderli, ho usato uno stencil con del gesso: una volta asciutto, ho steso i crayon e... magia, il gesso resiste ai distress e si vede il disegno dello stencil, nel mio caso alcune stelle.


Cosi si presentava la tag prima delle farfalle, una vecchia fustella magnetica sempre di Tim Holtz.
Ho fustellato due volte ogni farfalla sulla pagina di un vecchio libro, l'ho colorata con i Distress crayon uguali allo sfondo su cui l'avrei poggiata e poi ho incollato dietro delle antennine di fil di ferro.


Chiudo con i versi della canzone Memory dal musical Cats
Touch me,
It is so easy to leave me
All alone with the memory
Of my days in the sun
If you touch me,
You'll understand what happiness is
Look, a new day has begun


Buona domenica, alla prossima!

domenica 17 marzo 2019

Mini con Roberta

La Roberta in questione è Roberta Rosi, una bravissima creativa raffinata ed elegante e il mini è quello realizzato a febbraio presso la cartoleria Impronta Digitale di Levico Terme. Contrariamente alle mie pessime abitudini, ho completato l’album a fine corso, mancavano solo le foto che ora ho sviluppato e sistemato


La copertina è in feltro con un’imbottitura leggera di... gomma piuma? ovatta? Boh!!

Certo sarebbero state più indicate immagini con neve, baite, paesaggi montani ma non ne avevo. Quest’anno subito dopo Natale abbiamo trascorso qualche giorno a Londra, sicchè ho usato foto della vacanza inglese, comunque invernali e natalizie. E visto che tecnicamente siamo ancora in inverno sono in tempo prima che arrivi fata primavera e inizi la produzione di fiori e farfalle.



Ho voluto fare un post per ricordarmi di questo mini: mi è piaciuto realizzarlo e mi piace come è venuto, fedele all’originale eppure con piccole modifiche che lo rendono più mio e personale. Imbarazzanti le mie cuciture zig zag: ce n'è su tutte le pagine, ovviamente storte, la teacher si è sadicamente sbizarrita con la macchina per cucire, ma... vuoi mettere la soddisfazione??!!

Qui ci siamo io e Claudia, Capodanno insieme a casa sua a Londra con suo marito e i suoi ragazzi, non ci vedevamo da 25 anni, un’emozione e una gioia uniche❤️


Londra sotto le feste è scintillante, luminosa, frenetica, magica, peccato non essere riusciti a vedere a teatro Harry Potter, ma ci rifaremo. Intanto la capatina a Abbey Road con l’attraversamento delle mitiche beatlesiane strisce pedonali è stata molto divertente, così come la passeggiata per Brick Lane, i fuochi d’artificio di Capodanno, Fortnum&Mason con le sue vetrine incantate e i banchi del tè...



Chiudo qui, le pagine dell'album sono decisamente di più, ne pubblico solo alcune per non tediarvi. Comunque questo mini resterà a noi, per cui quando me ne venisse voglia potrò sfogliarlo dal vivo. 

Un caro saluto quasi primaverile a tutti, see you soon!


giovedì 28 febbraio 2019

12 Tags of 2019 #tha_feb

Buon pomeriggio! Incredibilmente ancora qui a distanza di pochi giorni perchè non potevo lasciare che febbraio ci salutasse senza la mia tag del mese per il gruppo fb Tim Holtz Addicts.



Questa volta bisognava rifarsi a una tecnica chiamata paint resist. Io ho utilizzato il paint picket fence sul timbro del set Halftone&Rings di Stampers Anonymous e poi ho colorato con i Distress Festive berries, Worn lipstick e Scattered straw. Il paint ha resistito e lascia intravedere gli anelli del timbro: tecnica stupefacente!


A fine febbraio e con le temperature così alte, gioco forza la card è diventata un inno alla primavera, anche quella che ognuno dovrebbe proteggere e coltivare dentro di sè, perciò il sentiment mi è sembrato particolarmente indicato.
Ho colorato - udite udite - con i Giotto Supermina il fiorellone sempre di Tim e visto che era troppo tono su tono con lo sfondo, l'ho staccato con uno Stitched oval, fustella preziosissima di... indovinate?🙃 Anche il foglio marrone scuro da cui ho ricavato la base, l’ovale e il banner con la scritta è Idea-ology di Tim Holtz, Collage mini stash, acquistato un bel po’ di tempo fa.
Delle mezze perle ai quattro angoli e un cartone di recupero come base: voilà, card finita!

Per oggi è tutto, vi auguro buon Carnevale e felice mese di marzo!